Rilievo

Rilevare gli spazi

“SPACE AND LIGHT AND ORDER. THOSE ARE THE THINGS THAT MEN NEED JUST AS MUCH AS THEY NEED BREAD OR A PLACE TO SLEEP”     -Le Corbusier-

Il rilievo architettonico è il punto di partenza fondamentale per poter ristrutturare, ripensare o arredare uno spazio, che sia una singola stanza o un intero edificio.

Rilevare uno spazio significa conoscerlo nella sua totalità, riportare le caratteristiche e cogliere tutti i valori, da quelli dimensionali a quelli descrittivi; il rilievo è quindi un processo di studio necessario per procedere all’elaborazione di qualsiasi nuova soluzione.

Ma come fare?

La procedura di misurazione deve partire sempre dalla pianta per poi passare agli altri elementi.

Per ottenere
un buon rilievo è necessario avere gli strumenti giusti: metro a nastro per poter prendere le misure, una bindella, matita e penna con un blocco notes su cui verranno disegnati gli schizzi e segnate le misure che dovranno essere precise, fino al centimetro.

Un elemento fondamentale per poter eseguire un buon rilievo è senza dubbio lo schizzo a mano libera su cui verranno annotate le misure, le aperture, gli ingombri e tutti gli elementi che caratterizzano lo spazio. Si parte dal perimetro esterno nel quale vengono disegnate le aperRilievo1ture con le relative misure (altezza, larghezza e eventuale distanza da terra nel caso delle finestre).
Redatto lo schizzo si può passare alla misurazione vera e propria. Per rilevare gli interni il metodo più utilizzato è la TRILATERAZIONE: si parte
dalla misura delle singole pareti per poi proseguire con le misure di dettaglio attraverso la formazione di triangoli immaginari. Per verificare la linearità dei muri è consigliato tracciare le diagonali dello spazio perchè nel 90% dei casi i muri non formano angoli precisi di 90°. Più ostacoli fissi sono presenti più diagonali andranno misurate.

misure-cucinaNella pianta oltre a queste misure andranno riportate le altezze degli spazi, gli ingombri (caloriferi, camini…) e le misure di dettaglio di prese elettrice, interruttori, attacchi di acqua e gas…

Una volta terminata questa operazione che, mi raccomando, deve essere il più precisa e dettagliata possibile, siamo pronti a partire con il ridisegno e la progettazione di nuovi spazi!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...